Menu

AIR.NET

AIRports NETwork
CLIENTE: Aeroporti di Puglia SpA
SETTORE: INSTITUTIONAL, INFRASTRUCTURE, SERVICES
SOLUZIONI: Portal CMS, Custom Application Development
GRAPHIC DESIGN: Corporate Identity
www.airnetproject.eu

Il collegamento e la mobilità di persone e merci tra i paesi moderni sono alla base sia della crescita economica che della coesione sociale e culturale e quindi facilitano in modo significativo lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra diversi paesi o regioni. La possibilità di collegamenti diretti e veloci attraverso il trasporto aereo può essere pertanto considerato il principale generatore di benessere economico. Nell'area adriatica, nella quale i territori presentano rilevanti potenzialità economiche, anche nella prospettiva della prossima integrazione dei paesi dei Balcani nell'Unione Europea, uno dei problemi principali nel campo dei trasporti è rappresentato dagli collegamenti e dalle infrastrutture di trasporto ancora insufficienti e dalla mancanza di reti efficienti tra le due coste del mare.

Questa situazione riguarda anche le numerose infrastrutture aeroportuali regionali, che seppure ampiamente diffuse lungo le due coste, sono spesso sottoutilizzate.
Come sottolineato dagli orientamenti dell'UE in materia di finanziamento degli aeroporti e aiuti in fase di avviamento alle compagnie aeree operanti su aeroporti regionali (COM 2005 / C 312/01), l'istituzione di collegamenti aerei diretti lungo la direzione est-ovest dell'Adriatico può pertanto contribuire a generare nuove opportunità di sviluppo socio-economico a breve termine ed all’eliminazione delle barriere per la circolazione di persone e merci, a rafforzare la crescita economica, a collegare le regioni periferiche alle aree centrali ed a incoraggiare la cooperazione nel bacino dell’Adriatico.

Il progetto AIR.NET affronta questo problema favorendo l'istituzione di collegamenti aerei diretti fra la costa orientale e quella occidentale dell'Adriatico, al fine di migliorare l'accessibilità e la mobilità della zona. Dopo aver sviluppato nuove ipotesi di rotte, nel corso del progetto (tra marzo 2011 - agosto 2013), verranno programmati nuovi voli settimanali di linea fra gli aeroporti di Puglia, Trieste, Mostar e Nis, contribuendo ad una efficace coesione territoriale delle aree coinvolte ed a rafforzare le economie regionali.